Comunicazioni

Giornata Comunità Educante

  • Modifica

Giornata della Comunità Educante (19/03/2016)

IMG 6289

Per il secondo anno consecutivo, l'Istituto Virginia Agnelli ha organizzato un'altra coinvolgente Giornata della Comunità Educante. Sabato 19 marzo i bambini della scuola dell'Infanzia e gli alunni della Scuola Primaria, unitamente alle suore, agli insegnanti e alle rispettive famiglie si sono incontrati a Nizza Monferrato presso l'Istituto Nostra Signora delle Grazie per conoscere meglio questo luogo dove visse e morì (14 maggio 1881) Santa Maria Domenica Mazzarello, confondatrice, insieme a don Bosco, dell'Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice. L'enorme Istituto che domina le colline del Monferrato, fu pensato e realizzatoSight 2016 03 19 161235 844 dallo stesso don Bosco. In questa nuova sede fu spostata nel 1879 la Casa Madre delle FMA che prima era a Mornese.
La giornata si è svolta all'insegna di un cielo terso e un sole caldissimo (merito delle invocazioni rivolte alla Beata Eusebia Palomino nei giorni precedenti) che ci hanno consentito di trascorrere momenti di divertimento e riflessione in un luogo intriso di storia e di significato, non solo per noi Salesiani.
Lo staff di Sportissima, capeggiato da sr Maria Teresa Leone, ha organizzato un percorso didattico articolato sulla base di giochi che ripercorrevano la quotidianità e l'attività di Madre Mazzarello in modo da coinvolgere tutti, anche i più piccini, in un clima di semplicità, sorrisi e collaborazione: la corsa con le carriole piene di paglia, il ballo della Monferrina, il ricamo, l'attingere l'acqua dal pozzo... Molto interessante è stata anche la visita alla Sala della Memoria dove sono conservati oggetti e manufatti dell'epoca, tra i quali bellissimi pizzi fatti al tombolo e i paramenti sacri, alcuni dei quali indossati anche da don Bosco.
Ci siamo poi radunati al Santuario di Nostra Signora delle Grazie: ciascuno di noi ha affidato le proprie intenzioni di preghiera a Madre Mazzarello, affinché protegga e sostenga tutti gli educatori, nella quotidiana attività a contatto con i bambini, nel rispetto degli insegnamenti di ragione, religione e amorevolezza, tanto cari a don Bosco. All'interno del Santuario abbiamo anche contemplato il primo sepolcro della Santa che fu poi trasferita a Valdocco nel 1938, anno della sua beatificazione.
La giornata primaverile ha permesso di fare festa sul prato, perciò anche il pranzo è stato un bel momento per condividere la nostra gioiosa amicizia e... tante prelibatezze preparate dalle mamme!
A conclusione della giornata, don Luca Barone ha benedetto gli ulivi nel cortile dell'Istituto e, a seguire, ha celebrato l'Eucarestia nel locale della palestra. Anche questo momento solenne è stato molto intenso, ricco di spunti di meditazione, primo fra tutti l'amore che Gesù ci ha dimostrato sacrificandosi per noi, abbracciandoci dalla Croce.
Al termine della giornata eravamo tutti stanchi, ma felici: felici di aver condiviso una giornata insieme, felici di aver respirato aria di santità, felici di aver ritagliato un po' del nostro tempo per fare memoria delle nostre radici. Abbiamo fatto un importante investimento perché il tempo che si dedica a Dio, ci viene sempre restituito triplicato!

G. Truffelli

 IMG 6331  IMG 6411 IMG 6427